Progetto Becas de Estudio

Origine dell'iniziativa

Dal 2002 il Cesvitem promuove nelle periferie di Trujillo, terza città del Perù, il progetto di sostegno a distanza Pininos, che beneficia bambini in condizioni di indigenza o di grave disagio sociale fino al completamento del ciclo di studi primario (ovvero, con un percorso di studi regolare, fino all’età di 11-12 anni). La scelta di porre un limite temporale al sostegno è dettata da varie motivazioni, prima fra tutte la volontà di permettere a nuovi bambini più piccoli di entrare nel progetto ed essere così sostenuti a distanza da una famiglia italiana in quella che è la fase più delicata del loro sviluppo.

Come ideale prosecuzione di questa iniziativa, dal 2003 il Cesvitem ha avviato il progetto Becas de Estudio (“borse di studio” in spagnolo), rivolto ai quei minori che, una volta usciti da Pininos, pur non avendone i mezzi, desiderino comunque proseguire il loro iter di studi iscrivendosi a scuole secondarie (di durata quinquennale), ad istituti di educazione superiore post secondaria o all’università. I beneficiari vengono selezionati tra i minori coinvolti in Pininos, tenendo conto del loro rendimento alla scuola primaria e della disponibilità delle rispettive famiglie a mantenerli durante gli anni di studio.