Il Girotondo: ultimo numero

Copertina de Il Girotondo 1/2017

Approfondimenti

Una macchia verde speranza (numero 1 - giugno 2017)

editoriale a cura di Simone Naletto

Di norma l’editoriale della nostra rivista è accompagnato dal volto di una persona. Un viso che, da solo, racconta una storia e anticipa l’argomento principale trattato nelle pagine successive. Questa volta, invece, abbiamo una novità assoluta. Non un volto, ma una pianta di mais protesa verso il cielo. Ovviamente non si tratta di una pianta qualsiasi. È cresciuta ad Estaquinha, nel cuore del Mozambico, dove da oltre un anno stiamo lavorando con gli amici di Esmabama ad un importante progetto di sviluppo agricolo.

Non solo. Questa pianta è stata seminata e si è sviluppata al culmine di una delle più gravi siccità che abbiano colpito l’Africa negli ultimi decenni. Questa pianta, con le sue foglie verdi, è davvero un simbolo di rinascita e speranza. La dimostrazione che, anche nei contesti più difficili e nelle condizioni più svantaggiose, si può comunque riuscire a costruire qualcosa di buono. Si può, metaforicamente e non solo, gettare il seme di un futuro migliore anche per la gente del Sud del mondo.

Questo numero del Girotondo è dedicato interamente proprio al Progetto Esmabama. Un progetto a cui teniamo in modo speciale, perché, come spieghiamo nei prossimi articoli, crea un legame indissolubile tra diritti troppo volte negati. Si parte dall’agricoltura, quindi dall’alimentazione. Ma si passa e si arriva per l’acqua, l’istruzione, la salute. La possibilità di una vita dignitosa passa per il rispetto di queste istanze fondamentali. Senza questa visione globale dell’essere umano, non faremo mai un passo in avanti sul piano dello sviluppo, sia del singolo che di interi popoli.

Siamo solo a metà del percorso. Nei prossimi mesi, ad Estaquinha e nelle altre missioni coordinate da Esmabama, continueremo a coltivare mais con tecniche sempre più efficaci. Potenzieremo l’allevamento. Miglioreremo la coltivazione di ortaggi. Cercheremo di diffondere tra tecnici, produttori e studenti nuove capacità e conoscenze in ambito agrozootecnico. Un progetto, insomma, profondamente radicato nel territorio e con lo sguardo sempre proteso verso l’alto. Come una rigogliosa pianta di mais che cresce senza temere la siccità.


In questo numero:

A che punto siamo
Coltivando istruzione e salute a Sofala
In principio fu Estaquinha
Chi ci sta sostenendo

Il contesto
Più forti anche della tempesta
Una pace mai attuata
L’istruzione inizia a tavola
I numeri della crisi

Testimonianze
Progettare il futuro ripartendo dalla terra
Tutte le priorità di Esmabama
Una sfida per un intero paese
Un’intera vita in cerca d’acqua
Per i contadini di oggi e domani

Cosa faremo
Una strada ancora lunga
Esmabama a scuola

logo AICS
Stampato e distribuito con il contributo
dell'AICS - Agenzia Italiana
per la Cooperazione allo Sviluppo

(AID 010562/CESVITEM/MOZ)
 

Scarica Adobe Reader Per leggere Il Girotondo è necessario utilizzare
Adobe Acrobat Reader (versione 6 e successive)