Fondo Borse Futuro

Un aiuto per i nostri universitari

Il Fondo Borse Futuro è stato lanciato dal Cesvitem nel 2013, per rispondere ai nuovi bisogni derivanti dal crescente numero di ragazzi sostenuti a distanza che, una volta terminata le scuole secondarie, desiderano proseguire il loro percorso di studi iscrivendosi all’università. Questa situazione ha determinato un aumento delle spese per ogni singolo beneficiario. Il costo annuale di una borsa di studio può infatti variare da 700 a 1.500 euro, a seconda del paese e della facoltà scelta dallo studente: una spesa che non sempre può essere coperta con la tradizionale formula del sostegno a distanza, ovvero con l’appoggio di un singolo sostenitore italiano.

Come funziona

Il Fondo Borse Futuro nasce proprio lo scopo di raccogliere donazioni libere a favore delle borse di studio universitarie. È possibile dunque versare una cifra corrispondente ad un’intera borsa di studio oppure effettuare una donazione di importo inferiore. In entrambi i casi le donazioni possono essere effettuate anche una tantum, senza alcun impegno da parte del sostenitore ad aiutare lo studente per l’intera durata dei suoi studi.
È inoltre possibile indirizzare il contributo ad una specifica borsa di studio (tra quelle periodicamente presentate dal Cesvitem attraverso i canali di comunicazione dell’associazione) o effettuare un versamento generico, che sarà utilizzato dal Cesvitem per una delle borse di studio attive a seconda delle necessità del momento. In ogni caso il Cesvitem si impegna ad aggiornare ogni singolo sostenitore sui progressi dello studente a cui è stato abbinato il contributo.

Cosa garantiamo ai beneficiari

Attualmente il Fondo Borse Futuro sostiene 14 studenti (dieci ragazze e quattro ragazzi) tra Perù e Mozambico, garantendo la copertura di tutte le spese legate alla frequenza universitaria, parziale o integrale a seconda che lo studente goda o meno di un sostegno economico da parte della propria famiglia o dell’università a cui è iscritto.
In ogni caso il Fondo copre le seguenti voci di spesa: tasse di immatricolazione e di iscrizione; acquisto libri e materiale didattico; dispense e fotocopie; spese per documenti, certificati e per l’ottenimento dei titoli; stampa e rilegatura della tesi; mobilità sul percorso casa-facoltà e viceversa; eventuali corsi extra-curriculari, monitoraggio da parte degli operatori locali del Cesvitem.

Cosa abbiamo fatto

Dal 2012, anche grazie al Fondo Borse Futuro, il Cesvitem ha accompagnato fino alla laurea dieci studenti tra Perù e Mozambico (tra parentesi la facoltà, università e anno di laurea): Cesaltina Vasco Monjane (Chimica, Universidade Pedagogica di Maputo, 2012); Roosvelt Edgar Ruiz Rodriguez (Economia Aziendale, Universidad Cesar Vallejo di Trujillo, 2012); Katharine Ivette Cuba Quispe (Fisica, Universidad Nacional de Trujillo, 2014); Jorge Jesus Gonzales Angulo (Economia Aziendale, Universidad Cesar Vallejo di Trujillo, 2014); Edwar Alexander Miranda Ramos (Ingegneria Agroindustriale, Universidad Nacional de Trujillo, 2015); Alima Fabula (Medicina all’Universidade Eduardo Mondlane di Maputo (2015); Jerlyn Elizabeth Gamboa Campos (Ingegneria Industriale, Universidad Cesar Vallejo di Trujillo, 2016); Liliana Benjamina Machuca Urquiza (Contabilità, Universidad Cesar Vallejo di Trujillo, 2016); Leydin Ruth Dominguez Lopez (Ingegneria dei Materiali, Universidad Nacional de Trujillo, 2017); Frank Milder Obando Florian (Ingegneria Metallurgica, Universidad Nacional de Trujillo, 2017).