Istruzioni per la corrispondenza

Istruzioni per la corrispondenza

Lettere da un altro mondo

Una volta all'anno, nel periodo natalizio, coloro che hanno aderito ad un progetto Sad tramite le formule "Sostegno singolo" e "Tutti dentro" ricevono una lettera: nel primo caso si tratta di una lettera personalizzata scritta dal bambino o ragazzo apposta per il proprio sostenitore, nel secondo di una lettera del testimone uguale per tutti i sottoscrittori.
Se il bambino è troppo piccolo e non è ancora capace di scrivere, la comunicazione sarà redatta da un parente o da uno degli operatori del progetto. Le lettere il più delle volte sono brevi e molto semplici: sono infatti scritte da bambini e ragazzi che vivono in condizioni difficili, che faticano a frequentare la scuola e non sono abituati a comunicare in forma scritta. Inoltre l’età anagrafica non sempre coincide con la classe frequentata e quindi con la capacità di scrivere.

Come rispondere

Nel caso di "Sostegno singolo" il sottoscrittore ha anche la possibilità di rispondere. Anzi, una lettera, una foto, una cartolina ricevute dal proprio padrino rappresentano per i minori sostenuti un dono grandissimo, una vera e propria finestra aperta sul mondo. È invece sconsigliato l’utilizzo della posta elettronica: in molti paesi del Sud del mondo, a causa di problemi infrastrutturali, le connessioni sono ancora difficili e costose e lo scambio di e-mail appesantirebbe non poco il lavoro degli operatori locali. Senza contare che per un bambino è preferibile ricevere comunicazioni più calde e più personali, come lettere cartacee, foto, cartoline.

Le lettere possono essere inviate anche in italiano agli indirizzi dei vari progetti indicati in basso: gli operatori provvederanno alla traduzione e alla consegna. Di seguito alcuni consigli e indicazioni utili per la corrispondenza:

  • riportare all’inizio della lettera il codice Sad (indicato in alto a sinistra sulla scheda sostegno) e il nome e cognome del beneficiario;
  • non scrivere mai il proprio indirizzo, per evitare utilizzi impropri da parte di persone vicine al beneficiario. Sulla busta indicare come mittente il proprio nominativo seguito da: c/o Cesvitem Onlus, via Mariutto 68 -30035 Mirano (VE) Italia;
  • non inserire denaro nella busta: difficilmente arriverebbe a destinazione;
  • inviare testi brevi e semplici, per facilitare la traduzione da parte degli operatori e la comprensione da parte dei beneficiari;
  • non è ammesso l’invio di pacchi e regali individuali, a causa delle discriminazioni che si verrebbero a creare tra i beneficiari e degli alti costi di sdoganamento. È stato costituito un fondo per l’acquisto di doni da distribuire a tutti i beneficiari in particolari momenti dell’anno (Natale o altre festività). Chi lo desidera può effettuare un versamento libero, specificando nella causale la dicitura “Fondo doni” seguita dal nome del progetto sostenuto.

Gli indirizzi dei progetti

ProgettoIndirizzo
Pininos e Becas de Estudio Cesvitem Perú
Apartado Postal 203
Trujillo - Perú
Ntwanano Kulima (c.a. Figueiredo Rosario)
C.P. 4404
Maputo - Moçambique
Esperança e Kukula Cesvitem Moçambique
C.P. 1629
Maputo - Moçambique
Ohacalala Watana
C.P. 04
COP 3102 Monapo
Nampula - Moçambique