Ultime notizie

Marimbique, un altro medico per il Mozambico

Dopo tre lauree in Perý, lo strepitoso 2017 del Fondo Borse Futuro si conclude con una bella notizia dal Mozambico: Marimbique si Ť laureato in Medicina all'Universidade Eduardo Mondlane. » il dodicesimo ragazzo dei nostri progetti di sostegno a distanza a raggiungere questo traguardo.

Anche il Mozambico si è aggiunto alla festa del Fondo Borse Futuro. Dopo le lauree di Leydin, Frank e Danae in Perù, l’ultima bella notizia di questo strepitoso 2017 arriva da Maputo. Lo scorso 24 novembre Marimbique Jonas Moiane si è laureato in Medicina all’Universidade Eduardo Mondlane. È il dodicesimo ragazzo dei nostri progetti di sostegno a distanza a raggiungere questo traguardo, il terzo in Mozambico.

“Provo una gioia davvero infinita - racconta Marimbique -. Per arrivare a questo risultato io e la mia famiglia abbiamo fatto tanti sacrifici. La mia laurea è tutta per mia mamma. È lei che mi ha dato la forza di andare avanti, che mi ha incitato a tenere duro e ad andare avanti anche nei momenti più difficili. In questi anni tante volte mi ha detto “Un giorno mio figlio sarà dottore e così se la sua vecchia mamma si ammalerà non dovrà nemmeno fare la fatica di andare in ospedale”. Ecco, adesso se ci sarà bisogno potrò davvero prendermi cura di lei”.

Ma il pensiero di Marimbique va anche a tutte le persone della sua famiglia che non ci sono più. Dalla sorella maggiore Sara, morta nel 2008 per una complicazione durante il parto, assieme al bambino che stava dando alla luce, a papà Armando, scomparso prematuramente nel 2010 in Sudafrica, dov’era emigrato per lavorare come minatore. “Il sogno di diventare medico ce l’ho fin da piccolo: mi è sempre piaciuta l’idea di aiutare chi sta male, soprattutto i bambini, di prendermi cura di loro come io sono stato assistito durante gli anni di Ntwanano. Le vicende tristi che hanno segnato la mia famiglia non hanno fatto altro che darmi ancora maggiore convinzione”.

La strada è tracciata e Marimbique non ha nessuna intenzione di fermarsi. “Ora voglio specializzarmi, mi sto orientando verso un’area dove maggiore è il bisogno di medici in Mozambico, come cardiologia o chirurgia. Solo così sentirò di essere finalmente arrivato e di poter essere utile alla mia gente”.

“La laurea di Marimbique - sottolinea da Maputo il rappresentante del Cesvitem Figueiredo Rosario - ha un valore davvero speciale. Il settore sanitario ha una fame enorme di risorse umane specializzate. In Mozambico ci sono meno di cinque medici ogni 100 mila abitanti. Meno di 1.500 dottori in un paese grande tre volte l’Italia, dove invece di medici ce ne sono 240 mila, 400 ogni 100 mila abitanti. Numeri impressionanti, che ci rendono ancor più orgogliosi di aver accompagnato fino alla laurea in Medicina prima Alima nel 2015 e ora Marimbique. Due piccole gocce nel mare del bisogno, ma due gocce che possono davvero fare la differenza”.

Notizia del 16/12/2017


Ultime notizie