Cosa facciamo

Gli ambiti d'intervento a Sud e a Nord

L'impegno del Cesvitem nel Sud e nel Nord del mondo si concretizza in tre ambiti di intervento principali: progetti di sostegno a distanza e di cooperazione internazionale nei Paesi in via di sviluppo, educazione allo sviluppo in Italia. Di seguito una breve presentazione di ogni settore, per maggiori dettagli consultare i link del box Approfondimenti.

Sostegno a distanza

Il sostegno a distanza (Sad) è una forma di solidarietà che punta al miglioramento delle condizioni di vita di bambini e ragazzi dei Paesi in via di sviluppo senza sradicarli dal loro contesto socio-culturale e familiare. I sottoscrittori possono offrire a questi minori un appoggio concreto in settori fondamentali per la dignità umana (istruzione, assistenza sanitaria, alimentazione, iscrizione all’anagrafe), offrendo loro l’occasione di essere protagonisti attivi della crescita del loro Paese. Attraverso i progetti Sad del Cesvitem sono stati sostenuti a distanza quasi 10.000 minori. Attualmente sono in corso sei progetti tra Perù e Mozambico, per un totale di circa 3.600 bambini sostenuti.

Progetti di cooperazione

Nella convinzione che non vi sia autentica giustizia sociale senza sviluppo, il Cesvitem ha realizzato oltre cento progetti di solidarietà e cooperazione in 12 diversi paesi in Africa, America Latina e Asia. Tali iniziative, realizzati in collaborazione con organizzazioni locali non profit, mirano a rispondere a bisogni reali manifestati dalle comunità locali , puntando alla valorizzazione delle loro risorse, umane e culturali, e operando in numerosi ambiti.

Educazione allo Sviluppo

L'educazione allo sviluppo (Eas) rappresenta un importante strumento di sensibilizzazione e formazione sui problemi e le necessità delle popolazioni del Sud del mondo. A tal fine il Cesvitem è attivamente presente nelle scuole, con laboratori nelle classi di ogni ordine e grado e corsi di formazione per insegnanti, e nella società civile, tramite l’organizzazione di iniziative ed eventi culturali volti a promuovere una nuova mentalità nell’approccio alla cooperazione internazionale.