Ultime notizie

Report e bilancio 2008

Approfondimenti

Bilancio Cesvitem 2008: la solidarietà contro la crisi

On line tutti i report dei progetti realizzati lo scorso anno nel Sud del mondo e i dati principali del bilancio consuntivo

La trasparenza è uno dei valori portanti della storia del Cesvitem. Per questo gestiamo e comunichiamo tutte le nostre iniziative nel massimo rispetto della verità. Sollecitiamo le donazioni dando massima evidenza allo scopo della raccolta e ai risultati raggiunti. Certifichiamo i risultati di bilancio e della gestione economica, relazionando sugli obiettivi perseguiti, sui risultati conseguiti e sulle eventuali azioni correttive. Per rendere concreti questi principi, pubblichiamo on line i risultati di quanto realizzato nel 2008 nel Sud del mondo. Dal box Approfondimenti è possibile infatti collegarsi alla sezione Report e bilancio, dove abbiamo inserito i link ai report di ogni singola iniziativa di sostegno a distanza e di cooperazione e i dati principali del bilancio consuntivo 2008.

Durante lo scorso anno abbiamo dovuto fare i conti con un contesto generale reso difficile dalla crisi internazionale, che ha colpito i mercati finanziari e, a cascata, l’economia reale. Tanto il settore pubblico quanto i privati sono così stati costretti a modificare le proprie priorità di spesa, ridimensionando l’apporto finanziario a settori come quello della solidarietà e della cooperazione internazionale. Ciò nonostante, l’impatto negativo sulla raccolta fondi è stato abbastanza contenuto rispetto alle previsioni: la riduzione dei contributi è infatti dell’ordine del 5% rispetto al 2007. Ancora una volta i sostenitori, essenzialmente privati, ci hanno rinnovato la loro fiducia e hanno dimostrato, nonostante le difficoltà economiche, tutta la loro generosità. Purtroppo lavorando con margini operativi ridotti all’essenziale (ricordiamo che il Cesvitem destina almeno l'80% di quanto raccolto alla realizzazione dei progetti, limitando al 20% la quota di gestione trattenuta in Italia), la fluttuazione a ribasso ha causato un risultato d’esercizio negativo pari a meno 33.188 euro.

I contributi incassati per i progetti di cooperazione ammontano a 83.844 euro, con una diminuzione  rispetto al 2007, quando erano stati incassati 107.860 euro, dell’ordine del 25%. Il numero di sottoscrizioni ai progetti di sostegno a distanza è passato dai 3.036 del 2007 ai 2.747 del 2008. Le cause sono molteplici: da un lato la conclusione del progetto Badawe in Ciad (che al 31 dicembre contava 93 sostenitori), dall’altro problemi economici che hanno costretto numerosi sottoscrittori ad interrompere il loro appoggio. Di conseguenza anche gli introiti derivati dai progetti di sostegno a distanza hanno subito una flessione: dagli 745.339 euro del 2007 si è passati agli 727.431 euro del 2008.

Le prospettive per il 2009, dato il perdurare della crisi economica, non sono rosee. Ma siamo convinti che, contando su oltre vent’anni di esperienza e, soprattutto, sul generoso sostegno di tanti amici, riusciremo a superare anche questo momento. Siamo consapevoli che il sogno di un mondo migliore non è facile da realizzare. Ma proprio questa consapevolezza ci spinge a impegnarci se possibile ancora di più.

Notizia del 11/08/2009


Ultime notizie