Ultime notizie

Vini all'asta per il Mutitu Water Project

Vini all'asta per il Mutitu Water Project

Domenica 23 maggio alcune bottiglie di alta qualità sono state messe all'asta a Vinum in Villa, kermesse enogastronomica promossa dagli imprenditori turistici della Riviera del Brenta. Il ricavato si è trasformato… in acqua!

L’acqua si mischia al vino e… scoppia la solidarietà! C’è stato anche il Mutitu Water Project, il grande progetto di idraulica rurale che il Cesvitem accompagna da ormai oltre dieci anni nel cuore del Kenya, tra i protagonisti della seconda edizione Vinum in Villa, kermesse enogastronomica che si è svolta domenica 23 e lunedì 24 maggio a Stra (VE), nel cuore della Riviera del Brenta.

La manifestazione, promossa dal GIT - Gruppo Imprenditori Turistici della Riviera del Brenta, si è articolata in una due giorni di degustazioni e assaggi di vino e cibo biodinamico, biologico o semplicemente naturale nell’incantevole scenario di Villa Foscarini Rossi, splendida dimora seicentesca. Un goloso percorso alla scoperta delle eccellenze regionali di piccoli artigiani, selezionati per l’alta qualità del prodotto nonché per la creatività nel proporre abbinamenti inediti e preparazioni originali, nel corso del quale sono stati presentati oltre 200 vini, frutto dell’attento lavoro di aziende vitivinicole protagoniste del naturale in Italia e all’estero.

E proprio alcune bottiglie di prestigio sono state le protagoniste, a partire domenica 23, di un’asta benefica, il cui ricavato è stato destinato, per volontà degli organizzatori, al Mutitu Water Project. Le donazioni dei partecipanti all’asta, pari a 625 euro, andranno in particolar modo a finanziare l’ultima fase del progetto, ovvero la connessione alle linee dell’acquedotto delle abitazioni di 250 famiglie povere segnalate dal Comitato di gestione.

“Ringraziamo gli organizzatori - sottolinea il presidente del Cesvitem Simone Naletto - per questo invito e per il contributo che grazie alla loro sensibilità è stato possibile raccogliere. Lo spirito di Vinum in Villa, ovvero riscoprire l’armonia tra l’ambiente e l’uomo in un’ottica di consumi consapevoli e sostenibili, si sposa perfettamente con il Mutitu Water Project, un progetto che da sempre ha nella sostenibilità ambientale e nel rafforzamento dell’agricoltura di base due dei suoi principali punti di forza. Siamo convinti che trovare un equilibrio tra le risorse della terra e lo sviluppo dei popoli è uno dei passaggi fondamentali per la costruzione di un futuro di giustizia e benessere condiviso. E in questa direzione, al Nord come al Sud del mondo, dobbiamo muoverci con assoluta decisione”.

Notizia del 21/05/2010


Ultime notizie