Ultime notizie

Conclusi i lavori del Progetto Guarderia

Uno scorcio della nuova guarderia

Conclusi i lavori del Progetto Guarderia

Con la realizzazione di una struttura di 197 metri quadri, terminata la prima fase del progetto per dotare il club de madres Victor Raul di un asilo per 48 bambini da 0 a 4 anni

A poco più di due mesi dall’inizio dei lavori del Progetto Guarderia, avviati lo scorso 10 febbraio, si è conclusa a Trujillo la costruzione del nuovo asilo presso il club de madres Victor Raul Haya de la Torre, nel settore Miramar del distretto di Moche. Sul terreno di proprietà del club è sorta una struttura di 197 metri quadri, dotato di cucina e due grandi spazi per il riposo e per le attività ludico-ricreative, che è stata intitolata a Tios Pepe e Alfoncina (Zii Giuseppe e Alfonsina), in onore di una coppia di sostenitori alla cui memoria sono stati devoluti al Progetto Guarderia 10 mila euro. L’asilo è stata inaugurato il 21 aprile dal rappresentante del Cesvitem Perù Attilio Salviato e da un gruppo di sostenitori italiani che proprio in questi giorni stanno visitando Trujillo e i progetti della nostra associazione (a breve on line le foto della cerimonia).

“Attualmente - spiega Attilio Salviato - la struttura è frequentata da 24 bambini sotto i 4 anni di età e altrettanti saranno accolti nei prossimi mesi, dato che la capacità complessiva è di 48 piccoli utenti. Inoltre il progetto ha creato sei posti di lavoro per le madri del club: quattro operatrici, una cuoca e una coordinatrice”.

Nei prossimi mesi il progetto proseguirà con il completamento della struttura con l'acquisto e l'installazione di tutte le attrezzature e il mobilio necessari: quelli attualmente utilizzati per le attività con i bambini sono stati concessi in prestito dal Programma Wawa Wasi, l’iniziativa governativa per l’implementazione di luoghi per la cura della prima infanzia.

“Contemporaneamente - sottolinea Attilio – proseguiremo con la sistemazione degli altri spazi del club, utilizzati tra le altre cose per le attività del progetto di sostegno a distanza Pininos. Alla fine il Victor Raul avrà a disposizione quattro strutture: una guarderia per i più piccoli, un modulo di legno per svolgere laboratori con bambini e corsi con adulti, una mensa infantile e un locale per riunioni. Insomma, un vero centro comunitario, che anche per la sua posizione centrale rispetto al quartiere, a fianco della chiesa e della scuola, potrà rappresentare un riferimento importante per tutta la comunità”.

Notizia del 22/04/2010


Ultime notizie