Ultime notizie

Scatta, vinci… e regala un pozzo al Ciad!

C'è tempo fino al 28 febbraio per partecipare al concorso fotografico promosso da La Gabbianella. I "premi etici" ai due vincitori saranno devoluti ad un progetto solidale sul tema dell'acqua: il Cesvitem mette in gara il Progetto Pozzi Ciad.

È l’acqua, in tutti i suoi multiformi aspetti, il tema del concorso fotografico promosso da La Gabbianella, il coordinamento di associazioni impegnate nella promozione di progetti di sostegno a distanza di cui fa parte anche il Cesvitem. Un concorso, intitolato “Acqua - Cultura dei popoli” dal valore speciale: le due foto vincitrici riceveranno infatti un “premio etico” di 750 euro ciascuno, che gli autori si impegneranno a destinare ad un progetto solidale legato proprio all’acqua, scegliendolo tra quelli proposti dalle associazioni del coordinamento. Il Cesvitem ha messo in campo una delle sue punte di diamante, il Progetto Pozzi Ciad, ed in particolare l’intervento che vorremmo realizzare nel corso del 2016 per regalare un pozzo ai 750 alunni delle scuole elementare e media di Kolyang.

“Come scorre l’acqua di un fiume che tocca sponde e paesi diversi - sottolineano gli organizzatori -, così il nostro concorso vuole toccare attività e tematiche in cui operano le associazioni del nostro coordinamento. Lo scopo dell’iniziativa è quello di diffondere il sostegno a distanza attraverso immagini fotografiche, osservando l’acqua con occhi diversi e sotto aspetti diversi. Il Sad è una forma solidale e culturale di sviluppo tra i popoli e segna un percorso da compiere insieme, durante il quale gli equilibri tra i soggetti coinvolti si modificano ed evolvono, proprio come le relazioni sociali e spirituali tra gli uomini e l’acqua”.

La partecipazione al concorso è gratuita e aperta a tutti: basta compilare e inviare a La Gabbianella l'apposito modulo di adesione e caricara le foto, sempre sul sito del coordinamento, entro il 28 febbraio prossimo. Ogni partecipante può caricare al massimo due foto che riguardino, in qualsiasi modo e sotto qualsiasi sfumatura, il tema dell'acqua. Per tutti i dettagli si rinvia al bando del concorso, scaricabile dall’apposito link nel box Approfondimenti. Le fotografie saranno valutate sia da alcuni professionisti dell’Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata (ISFCI) sia dalle votazioni ricevute dal web. Come detto, le due foto vincitrici riceveranno un “premio etico” pari a 750 euro, offerto da Acea spa, che gli autori si impegnano a destinare a un progetto legato all’acqua, scegliendolo tra quelli delle associazioni de La Gabbianella Onlus. Il 22 marzo, presso la sede dell’ISFCI di Roma, si terrà l’evento finale del concorso, con la proiezione delle foto partecipanti e la premiazione dei vincitori.

Cosa aspettate? Inviate le vostro foto e in bocca al lupo. E, in caso di vittoria, ricordatevi del Cesvitem e dei bambini di Kolyang!

Notizia del 11/01/2016


Ultime notizie