Ultime notizie

Mozambico, un nuovo pozzo con Leonardi Viaggi

Uno dei pozzi attivi a Nova Cuamba

Approfondimenti

Mozambico, un nuovo pozzo con Leonardi Viaggi

La storica agenzia turistica di Padova finanzierà il settimo intervento del Progetto Pozzi Watana: l'opera porterà l'acqua ai 1.200 abitanti della comunità 4 de Outubro, nel villaggio di Monapo Rio.

“O precioso líquido”, il liquido prezioso. Non c’è documento relativo al Progetto Pozzi Watana in cui, prima o dopo, l’acqua non venga definita con questa espressione. Non è un semplice vezzo stilistico degli amici di Watana, ma il segnale di come l’acqua sia davvero un fondamentale fattore di sviluppo per i villaggi del distretto di Monapo, nel nord del Mozambico. È quindi con vero piacere che vi annunciamo la prossima realizzazione di un nuovo pozzo, il settimo della serie, nel villaggio di Monapo Rio. Ad accompagnarci in questa avventura ci sarà l’agenzia di viaggi Leonardi di Padova, che finanzierà l’opera devolvendo un contributo legato alle proprie attività: 1 euro per ogni biglietto aereo staccato, 5 euro per ogni pacchetto volo-hotel, 10 euro per ogni pacchetto vacanza. “Ringraziamo di cuore i titolari della Leonardi Viaggi per la loro sensibilità e generosità - afferma il presidente del Cesvitem Simone Naletto -. Contiamo davvero che da questa prima collaborazione possa nascere una duratura amicizia nel nome della solidarietà e dell’attenzione al Sud del mondo”.

“Il pozzo - spiega dal Mozmambico Adolfo Saquina, responsabile dei progetti dell’associazione Watana - sarà realizzato presso la comunità 4 de Outubro, nel quartiere Nova Cuamba. In questa zona di Monapo Rio fino al 1997 era attiva la CIM, Companhia Industrial de Carapira, un’industria che produceva olio alimentare e sapone. Si trattava di una presenza molto importante, in quanto oltre a dare lavoro a molti degli abitanti del villaggio, la CIM aveva costruito un acquedotto privato che riforniva d’acqua la maggior parte dei quartieri di Monapo Rio. Fallita la CIM nel 1997, anche l’acquedotto non ha più funzionato, in quanto nessuno aveva i fondi necessari per la manutenzione”.

Da allora, nonostante gli sforzi delle autorità locali, l’accesso all’acqua potabile è divenuto via via sempre più difficoltoso. “Nelle dieci comunità in cui è suddivisa Nova Cuamba - sottolinea Adolfo - sono attivi cinque pozzi con pompa manuale. Ma due di questi, a causa delle particolari rocce presenti nel sottosuolo, forniscono acqua con un elevato indice di salinità. Quindi ci ritroviamo con appena tre pozzi per 6.000 abitanti: considerando che la Politica Nacional de Água prevede un pozzo ogni 500 persone, è facile capire come la gente di Nova Cuamba viva in condizioni estremamente precarie “.

I tre pozzi funzionanti sono quindi costantemente sovraffollati, con lunghe file di persone in attesa di poter riempire le proprie taniche e il rischio concreto di rotture della pompa a causa dello sovrasfruttamento. L’unica alternativa è rappresentata dal vicino rio Monapo, le cui acque non sono potabili: qui infatti molti animali vanno abbeverarsi e le persone stesse sfruttano le anse del fiume per lavare gli indumenti o fare il bagno. “Senza contare – aggiunge Adolfo – il costante pericolo dei coccodrilli: ogni anno si registrano infatti numerosi casi di attacchi alle persone che si sono incautamente avvicinati all’acqua, con esiti più di qualche volta mortali”.

L’intervento sarà realizzato presso la comunità 4 de Outubro che, nonostante sia la più popolata del quartiere con i suoi 1.200 abitanti, attualmente è priva di infrastrutture per il rifornimento di acqua potabile. “Ci piace sottolineare - conclude Adolfo - come il nome di questa comunità abbia un significato particolare, soprattutto per un’associazione come la nostra profondamente legata all’Italia. Il 4 ottobre è infatti il giorno in cui, nel 1992, vennero firmati a Roma gli accordi che misero fine alla guerra civile del Mozambico. Un seme di pace che ancor oggi, con il nostro impegno per lo sviluppo, cerchiamo di far crescere”.

Notizia del 28/08/2013


Ultime notizie