Ultime notizie

Raccolta tappi, un anno record

Gli ultimi due carichi, consegnati tra ottobre e novembre, hanno fruttato 423 euro, cifra sufficiente a portare l'acqua ad una famiglia in Kenya. Il totale del 2012 sale a 8.655 chili di materiale raccolto, per un ricavo di 1.557 euro.

Era nell’aria, adesso è ufficiale. Per la raccolta tappi solidali promossa dal Cesvitem questo 2012 è un anno record. Con gli ultimi 2.350 chilogrammi consegnati tra ottobre e novembre siamo infatti saliti ad un totale di 8.655 chili, contro i 7.200 registrati nel 2011. In totale, da quando nel 2010 abbiamo lanciato questa iniziativa, abbiamo raccolto 19.530 chilogrammi di plastica (pari a oltre 13,6 milioni di tappi), per un ricavato complessivo di 3.515 euro. È proprio quest’ultimo, alla fine, il dato più importante: anche con le ultime consegne abbiamo infatti incassato 423 euro, ovvero una cifra sufficiente a portare l'acqua ad una famiglia keniana, collegando la sua abitazione ad una delle linee del Mutitu Water Project.

E non è finita qui. Il cortile interno della sede del Cesvitem ha già cominciato a riempirsi nuovamente di sacchi e sacchi di tappi. La rete solidale legata all’iniziativa, infatti, continua incessantemente ad allargarsi. Al di là di tante singole persone e famiglie, nelle ultime settimane hanno aderito numerose altre associazioni, scuole, realtà economiche ed istituzionali. Gli ultimi ad unirsi a questa avventura sono stati i dipendenti dell'Alcoa di Fusina, l’istituto comprensivo Cristoforo Colombo di Chirignago (VE), la parrocchia Corpus Domini di Mestre, il Comune di Campagna Lupia (un grazie particolare all’assessore ai Servizi sociali Alberto Natin), il Circolo Noi di Crea (VE), la scuola dell’infanzia Gianni Rodari di Oriago (VE) e l’agriturismo Ca’ Marcello di Malcontenta (VE).

Nel frattempo anche il Cesvitem ha aderito alla campagna “Amico dell’Ambiente”, promossa tra gli altri da Imball Nord, la ditta specializzata nel riciclo di materiale plastico a cui vengono conferiti i tappi della raccolta. “Amico dell’ambiente” intende informare e sensibilizzare bambini e adulti sull’ecologia e sull’iter di trasformazione dei materiali recuperabili, puntando contestualmente a sostenere le attività di scuole e associazioni che partecipano al progetto. Imball Nord e le altre aziende aprono inoltre i loro impianti a visite guidate, in particolare per istituti scolastici, dando modo ad alunni ed insegnanti di visionare e comprendere l’intero ciclo di recupero e riciclo della plastica. Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito della campagna cliccando sul link nel box Approfondimenti.

Notizia del 07/11/2012


Ultime notizie