Campagna Erre Solidale

Riciclo, riuso... solidarietà!

Il sogno di un mondo migliore nasce anche dai piccoli gesti di tutti i giorni. Noi del Cesvitem ne siamo convinti a tal punto da averlo scritto nero su bianco nella nostra mission. Nel tentativo di promuovere l’autosviluppo del Sud del mondo, il ruolo degli abitanti del Nord non può limitarsi all’assistenzialismo e al sostegno economico. Il successo di tali processi dipende da un cambiamento forte della concezione di sviluppo, dato che il modello su cui abbiamo fondato il nostro benessere sta mostrando tutti i suoi limiti, ambientali e di giustizia. Per questo proponiamo di andare incontro ai popoli del Sud, abbracciare nuovi modelli e stili di vita, creare assieme un nuovo equilibrio e una nuova idea di sviluppo “sobrio” che permetta la costruzione di un mondo davvero più giusto per tutti i suoi abitanti.

È su queste basi che, dal 2014, lanciamo la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi Erre Solidale. Erre come riciclo, erre come riuso. L’idea di base, infatti, è che tanti oggetti della nostra vita quotidiana possono avere una seconda vita. E che da questa seconda vita possa nascere, o meglio rinascere, la solidarietà, con un sostegno effettivo ai popoli del Sud del mondo.   

Erre Solidale si concretizza in due importanti azioni. Da un lato la raccolta tappi “Dall’acqua all’acqua”, già in corso dal 2010 e che è ormai arrivata a coinvolgere centinaia tra famiglie, scuole, esercizi commerciali, contribuendo in modo significativo ai nostri progetti per il diritto all'acqua in Africa. Dall’altro lato il bazar solidale “Di mano in mano”, aperto nei locali della nostra sede a Mirano, dove è possibile trovare abbigliamento e oggetti di tutti i tipi, nuovi e usati, contribuendo allo stesso tempo al nostro impegno in favore del Sud del mondo.