Progetto Esperança

  • S
  • A
  • a

Report 2009 Progetto Esperança

Approfondimenti

Report 2009

Beneficiari

Al 31 dicembre 2009 il Progetto Esperança beneficiava 635 bambini e ragazzi (di cui 536 formalmente sostenuti a distanza) seguiti da uno staff composto da 17 persone (una coordinatrice, 10 operatori sociali, un docente di canto e danza, due sarte, oltre a tre guardiani e un addetto alle pulizie presso il Centro Esperança). Nel corso dell’anno 33 minori sono usciti dal progetto per trasferimento in località non raggiungibili dagli operatori, mentre tre sono purtroppo deceduti (due di malaria cerebrale, uno di HIV/Aids). Quattro ragazzi (due maschi e due femmine) ragazze hanno invece concluso il loro percorso scolastico conseguendo il diploma di dodicesima classe.

Attività

Area educativa

Tutti i minori sostenuti a distanza sono stati immatricolati presso le istituzioni scolastiche dei loro quartieri di residenza, per un totale di 101 scuole coinvolte (70 primarie, 29 secondarie e 2 istituti tecnici). Sono stati distribuiti 6.090 quaderni, 5.999 quadernoni, 588 compassi, 3.788 penne, 8.608 matite, 11.076 colori a pastello, 2.225 gomme, 3.184 temperini, 1.594 righelli, 150  libri scolastici, 100 cartelle e 295 uniformi.
Alla fine dell’anno scolastico il 78% dei beneficiari è stato promosso e l'18% bocciato, mentre il 4% si è ritirato nel corso dell’anno.

Area sanitaria

293 beneficiari hanno ricevuto gratuitamente farmaci, 50 hanno ricevuto coperte e 3 sono stati ricoverati presso strutture sanitarie locali. 43 minori sieropositivi hanno ricevuto cure mediche e farmaci antiretrovirali da MSF-Belgio.

Area alimentare

Mensilmente, in collaborazione, con il Progetto Alimentare Mondiale (PAM), sono stati distribuiti generi di prima necessità a 400 famiglie, per un totale di 45,86 tonnellate di miglio, 4,65 di piselli e 0,37 di soia. I 63 minori che nel corso dell’anno hanno perso un genitore o un congiunto sono stati beneficiati da un sostegno alimentare straordinario.

Area ludico-ricreativa

14 beneficiari sono stati coinvolti nelle attività del gruppo di danze tradizionali, che si è esibito nell'ambito di alcune manifestazioni ed eventi locali. Nel corso dell’anno sono stati organizzati due momenti di festa presso il Centro Esperança, il primo in occasione del 1° giugno (Giornata internazionale dei Bambini), il secondo il 6 giugno in occasione della Feira do livro (Fiera del libro) di Maputo per sensibilizzare le famiglie sui temi dalla pace e della non violenza. Gruppi di beneficiari ahanno inoltre partecipato alle celebrazioni della Giornata internazionale dell'infanzia e della gioventù africana (16 giugno) e al Natale dei bambini (19 dicembre).

Altre attività

Durante l’anno è stato completato l’iter per l’iscrizione all’anagrafe di 116 minori.
Infine sono state inviate ai sostenitori in Italia 1.082 lettere: 101 le risposte ricevute.