Progetto Idrocuyes

  • S
  • A
  • a

Report finale (aprile 2008)

Quello che abbiamo fatto

Le attività sono iniziate nel mese di giugno 2007 con un primo incontro informativo tenuto nei due clubes de madres coinvolti nel progetto, il Virgen de la Medalla Milagrosa (7 giugno) e il Rosa de America (8 giugno). A questa prima riunione sono seguiti un totale di 60 incontri formativi sulla cultura idroponica e l’allevamento dei cuyes, tenuti dall’ingegnera agronoma Guiselli Guzman Mautino dell’Università di Trujillo. A queste attività, conclusesi nel mese di agosto, hanno partecipato complessivamente 32 madri, 20 del club Virgen de la Medalla Milagrosa e 12 del club Rosa de America.

Al termine della fase formativa, si è provveduto alla pulizia e all’adeguamento degli ambienti messi a disposizione dai clubes per la realizzazione del progetto. In particolare presso al Virgen de la Medalla Milagrosa si è provveduto alla costruzione di tre muri di recinzione e alla collocazione di un portone d’ingresso; al Rosa de America, invece, oltre alla costruzione di due muri di recinzione si è provveduto alla costruzione di un nuovo locale per la cucina, separato dal cortile interno e dotato di impianto elettrico, allacciamento idrico e fognario e serramenti in ferro. Infine si è passati alla realizzazione delle infrastrutture necessarie per l’avvio delle attività produttive.

    Per l’avvio degli orti idroponici sono stati forniti ai clubes:
  • i materiali per la realizzazione di 4 semenzai, 18 vasche per la coltivazione idroponica (10 al Virgen de la Medalla Milagrosa e 8 al Rosa de America) e 2 serre per la produzione di foraggio
  • due kit di sementi (cinque varietà di lattuga, radicchio, sedano)
  • due kit di fertilizzanti

    Per l’avvio degli allevamenti di cuyes sono stati forniti ai clubes:
  • i materiali per la realizzazione di 8 pozas in muratura (4 per club) e di due batterie verticali in metallo (una per club) per i cuccioli
  • due moduli di cuyes razza Perù (uno per club), composti ognuno da 2 esemplari maschi e 7 esemplari femmine; un ulteriore modulo (un maschio e otto femmine) è stato donato dall'INIA (Instituto Nacional de Investigaciones Agraria)
  • 25 kg di alimenti per cuyes, per soddisfare il fabbisogno del primo mese (successivamente è stato utilizzato il foraggio prodotto nelle serre idroponiche)
  • due kit di medicinali

Da novembre 2007 a marzo 2008 sono stati prodotti 119 kg di lattuga, di cui 79 al Virgen de la Medalla Milagrosa e 40 al Rosa de America. Le strutture idroponiche sono utilizzate anche per la produzione di foraggio per l’allevamento dei cuyes: da agosto 2007 a marzo 2008, nei due clubes coinvolti, sono stati prodotti complessivamente 2.750 kg di foraggio.
Per quanto riguarda l'allevamento dei cuyes, il primo ciclo riproduttivo è iniziato il 12 settembre 2007 con l'accoppiamento tra gli esemplari maschi e femmine di ciascun modulo. L ’attività riproduttiva è poi proseguita in modo regolare con cadenza bimensile. Al 30 marzo 2008 la popolazione di cuyes ammontava a 122 esemplari, di cui 47 al Virgen de la Medalla Milagrosa e 75 al Rosa de America.

Un grazie a…

Il Progetto Idrocuyes ha ricevuto donazioni per complessivi 11.866 euro (frutto di 46 singoli versamenti) a fronte di una spesa prevista di 7.385 euro. Il surplus è stato utilizzato per una riabilitazione parziale delle sedi dei due clubes descritte in precedenza, migliorando le condizioni igieniche e logistiche delle strutture.  Un grazie particolare va alla Parrocchia di San Donato di Musile di Piave (VE), agli studenti e agli insegnanti degli Istituti tecnici Rubens di Biella e Lazzari di Dolo (VE) e a Sinead e Francesco, che hanno festeggiato il loro matrimonio con le pergamene solidali sostenendo questa iniziativa.