Progetto Guarderia Huanchaco

  • S
  • A
  • a

Report finale (giugno 2008)

Quello che abbiamo fatto

    Il 9 luglio 2007, alla presenza di una rappresentante del Ministero della Donna e dello Sviluppo Sociale (Mimdes), è stata ufficialmente inaugurata presso il club de madres Estrella de los Sauces di Trujillo la guarderia Bambino, così intitolata in onore dei sostenitori italiani che hanno finanziato il progetto. L’asilo, costruito ex novo nel primo semestre dell’anno (i lavori erano cominciati il 9 febbraio), è composto da una sala per le attività e il riposo, un refettorio, una cucina, due bagni e un’ampia terrazza, per una superficie complessiva di 193 metri quadrati. Tutti gli spazi sono stati opportunamente attrezzati con arredi, giochi e utensili e rivestiti con una superficie morbida antitrauma. Nel dettaglio sono stati forniti:
  • per la cucina: una cucina a tre fuochi, un frigorifero, un tavolo da lavoro, una credenza, un secchiaio, una bilancia, un frullatore, pentole, mestoli, piatti, tazze, kit di pronto soccorso
  • per il refettorio: tavolini semicircolari, seggiolini e sedie
  • per la sala attività e riposo: scaffali, giochi per bambini, libri e cd per l’infanzia, uno stereo, specchi, brandine pieghevoli, coperte
  • per i bagni: wc per bambini, bacinelle, lavandini, asciugamani, spazzolini, dentifricio, spazzole, kit di primo soccorso, prodotti per la pulizia, un armadi

Inoltre è stata messa in sicurezza la scala d’accesso (la guarderia si trova al primo piano della sede del club) ed è stato recintato l’ampio giardino di fronte al club (951 mq), che può così essere utilizzato in piena sicurezza dai bambini dell’asilo.

Il 16 luglio 2007 sono partite le attività con l’accoglienza dei primi bambini. A giugno 2008 risultano aver frequentato complessivamente l’asilo in periodi differenti 51 bambini. Di questi, 29 si sono ritirati nel corso dell’anno per vari motivi (tra cui i raggiunti limiti di età), mentre 22 usufruiscono attualmente dei servizi dell’asilo (su una capienza massima di 30 posti). Dei 51 beneficiari complessivi, 6 hanno meno di un anno, 14 un anno, 15 due anni, 12 tre anni e uno 4 anni. Nella guarderia lavorano 6 madres cuidadoras (bambinaie), selezionate tra le madri del club e opportunamente formate dal personale del Mimdes e del Cesvitem Perù.


    Oltre alla fornitura giornaliera dei pasti (preparati secondo i menù elaborati dalla nutrizionista del Mimdes Monica Rodriguez), nel mese di settembre 2007 sono state avviate le attività dell’area sanitaria. In particolare sono state realizzate:
  • due campagne antipidocchi (il 19 settembre 2007 e l’11 aprile 2008), comprendenti la distribuzione di materiale informativo alle famiglie
  • due giri di visite pediatriche (il 21 settembre e l’8 novembre 2007), grazie alla collaborazione in forma gratuita del dr. Luis Arteaga e dell’infermiera Lily Islado
  • una campagna odontologica, realizzata l’8 febbraio 2008 dalla dr.ssa Erika Mateo
  • una campagna di vaccinazione contro l’epatite B, conclusa il 23 aprile 2008 con la somministrazione della terza dose del vaccino da parte dell’infermiera Sara Reyes dell’Unità Pediatrica del Centro de Salud El Milagro
  • da gennaio 2008, controllo mensile peso/altezza e nutrizionale dei bambini  


Donazioni ricevute

Il Progetto Guarderia ha ricevuto donazioni per complessivi 25.811 euro, frutto di 245 singoli versamenti. In pratica è stato raccolto più del doppio rispetto alla spesa prevista inizialmente (10.865 euro), permettendo l’introduzione di notevoli migliorie al progetto originario: in particolare lo spazio a disposizione per le attività è passato da 92 a 193 metri quadri e si è potuto provvedere alla recinzione del giardino antistante il club.

Un grazie a…

Un grazie particolare va all’associazione Carlo Maroni di Carrodano (SP), alla Banca di Credito Cooperativo Santo Stefano di Martellago (VE) e a tutti coloro che, attraverso le pergamene solidali, hanno voluto festeggiare nel segno della solidarietà i loro momenti più belli: con il Progetto Guarderia abbiamo partecipato ai battesimi di Gabriele, Lorenzo, Emma, Leonardo, Gabriele, Sara, Silvia ed Emma; agli anniversari di matrimonio di Lidia e Fabrizio e di Laura e Vincenzo; ai matrimoni di Angioletta e Massimiliano, Chiara e Marco, Martina ed Enrico, Paola e Giorgio, Valentina e Marco, Viviana e Ivan, Loredana e Renato, Luisa e Stefano; alle prime comunioni di Giulia, Cecilia, Lorenzo e Marta.