Progetto Cuaderno y Comida

  • S
  • A
  • a

Progetto Cuaderno y Comida

Il comedor di un Club de madres

Il progetto

Dal 2002 il Cesvitem promuove il diritto all’istruzione e al cibo dei bambini delle periferie di Trujillo, la città più importante del nord del Perù, in collaborazione con i Clubes de madres, associazioni di mamme in condizioni di disagio socio-economico che si uniscono tra loro per accompagnare nel migliore dei modi la crescita dei loro figli. Tale collaborazione ha il suo apice nel progetto di sostegno a distanza Pininos. Il presente progetto punta al rafforzamento di questa iniziativa, con varie attività di cui beneficeranno 1.000 bambini (di cui 821 attualmente inseriti in Pininos) e 600 madri.

Manutenzione ed adeguamento delle sedi di dieci Clubes.
Il progetto prevede la ristrutturazione di dieci Clubes, con interventi di tipo infrastrutturale in regime di autocostruzione (rifacimento pavimenti e coperture, sistemazione bagni, infissi e impiantistica). Particolare attenzione sarà posta al miglioramento delle cucine e delle cosiddette “aulas-comedores”, ovvero il locale attrezzato con tavoli e panche utilizzato per la somministrazione dei pasti e, in orario pomeridiano, per le attività di doposcuola.

Fornitura di mobilia, stoviglie e suppellettili a dodici Clubes.
L’intervento precedente sarà completato con la fornitura di mobilia, stoviglie e suppellettili per le “aulas-comedores” e le cucine di dodici Clubes, in modo da rendere questi ambienti il più possibile funzionali per la realizzazione delle attività di sostegno alimentare ed educativo. In particolare per le “aulas-comedores” è prevista la fornitura di tavoli e panche, mentre nel caso delle cucine è prevista la fornitura di cucine di tipo industriale, stoviglie ed utensili.

Realizzazione di attività di sostegno scolastico.
I tassi di bocciatura tra i bambini delle famiglie meno abbienti sono tripli rispetto a quelli registrati tra i figli delle famiglie benestanti. Non è indifferente a questa situazione la mancanza per gli scolari più poveri di luoghi dove poter studiare in modo confortevole o ricevere un aiuto da parte di adulti istruiti. Il progetto, oltre alla creazione di spazi adeguati per lo studio, prevede anche l’attivazione di corsi di sostegno scolastico. I corsi saranno realizzati presso le sedi dei Clubes, secondo una calendario che prevede quattro ore di attività per due giorni alla settimana in ciascun Club con la presenza di due docenti di scuola primaria, per un totale di 3.200 ore di attività.

Corsi di sensibilizzazione per le madri sulla sicurezza alimentare.
Il rafforzamento della sicurezza alimentare passa solo in parte per la somministrazione dei pasti presso i Clubes: Pininos prevede infatti la distribuzione di cinque pasti alla settimana, in grado di coprire il 60% del fabbisogno calorico. Per questo è essenziale un intervento di tipo formativo sul tema dell’alimentazione, per assicurare la preparazione di pasti adeguati anche in ambito domestico. Il progetto prevede la realizzazione di due corsi di sensibilizzazione, con 40 ore complessive di formazione e 600 donne partecipanti. Il primo corso riguarderà la prevenzione delle denutrizione infantile durante la gravidanza e l’allattamento; il secondo tratterà l’utilizzo dei cereali tradizionali andini per la preparazione di pasti nutrienti ed equilibrati per la prima infanzia.


Questo progetto è sostenuto da:

logo 8 per mille Tavola Valdese
Otto per mille
della Chiesa Valdese

(Unione delle Chiese
Metodiste e Valdesi)
Associazione Sorelle Masolini
Udine