Mutitu Water Project

  • S
  • A
  • a

Mututi Water Project: a che punto siamo

Una delle famiglie beneficiarie

Approfondimenti

Report intermedio (luglio 2011)

A dicembre 2010 il Cesvitem ha inviato al Comitato di Gestione del Mutitu Water Project una prima tranche di 10 mila euro, grazie alla quale nel primo semestre 2011 si è proceduto ai lavori per la realizzazione dell’allacciamento di 33 abitazioni. In particolare, grazie alla raccolta tappi solidale “Dall’acqua all’acqua” è stato possibile raccogliere 11.700 chilogrammi di tappi e 2.105 euro. In un’ottica di responsabilizzazione dei soggetti coinvolti, ogni famiglia è stata chiamata a contribuire nei limiti delle proprie possibilità, in denaro o in lavoro, ai costi di connessione. Similmente, una volta eseguiti i lavori il pagamento delle bollette mensili resterà a carico delle famiglie beneficiarie.

Il grazie della gente del Mutitu

 “Vi ringrazio a nome della mia famiglia per aver fatto arrivare l’acqua nella nostra casa: non dimenticheremo mai quello che avete fatto per noi” (Serah).
“Grazie per l’acqua: in un’area semiarida come quella in cui viviamo, l’acqua è vita” (Cyrus).
“A causa della crisi la nostra famiglia è troppo povera e non sarebbe mai stata in grado di pagare la connessione . Il vostro aiuto è stato indispensabile” (Nancy).
“Prima del vostro aiuto ogni giorno eravamo costretti a camminare per più di quattro chilometri per raggiungere la fonte d’acqua più vicina. Ora la nostra vita è completamente cambiata” (John).
“Io di chilometri dovevo farne dieci, a piedi, trasportando fino a 25 litri d’acqua per volta. Per questo ho un dolore cronico alla schiena. Adesso, finalmente, anche le mie mucche hanno acqua da bere” (Bernice).
“Forse non potete immaginare cosa voglia dire non avere acqua, non poter coltivare nemmeno un piccolo orto, non avere l’acqua che serve tutti i giorni in casa. Ora tutto questo appartiene al passato” (Antony).