Ultime notizie

La figlia del muratore vuol costuire un mondo migliore

Nuovo appello per il Fondo Borse Futuro: July, arrivata al terzo anno di Amministrazione, ha perso il sostegno del suo padrino. "Con il vostro aiuto, potrò laurerami è cambiare la vita della mia famiglia e della mia comunità".

L’abbiamo già fatto con Alima, laureatasi in Medicina in Mozambico nel 2015. L’abbiamo fatto con Liliana, laureatasi in Contabilità in Perù nel 2016. E allora, visto che non c’è due senza tre, ci proviamo anche con July, di nuovo in Perù. July Angulo Plasencia, 19 anni, è nel pieno della sua carriera universitaria, al terzo anno (su cinque) del corso di laurea in Amministrazione presso l’Universidad Cesar Vallejo di Trujillo. Come accaduto ad Alima e Liliana, proprio sul più bello ha bisogno di un nuovo aiuto, visto che per motivi di salute il padrino che finora l’ha accompagnata attraverso i progetti del Cesvitem non è più in grado di garantirle il proprio sostegno. Una nuova sfida, dunque, per il Fondo Borse Futuro, attraverso cui raccogliamo donazioni, anche parziali ed una tantum, a favore dei nostri studenti universitari.

“Sono nata nel distretto de La Esperanza - sorride July - e quindi la speranza di raggiungere il mio sogno non posso proprio perderla. Già essere arrivata fino a questo punto è un grandissimo dono che ho ricevuto dalla vita, che mi sono conquistata lottando giorno dopo giorno. Ma non ho certo intenzione di arrendermi ora. Voglio laurearmi e lavorare per grandi imprese in grado di promuovere progetti per lo sviluppo del mio popolo. In ogni campo professionale il mio Perù ha bisogno di persone formate e competenti per superare le tante situazioni di sottosviluppo. Io voglio essere una di queste persone e solo laureandomi potrò dare il cento per cento”.

Come dimostra la media dei voti ottenuta nei primi due anni, July è davvero una studentessa modello. “Sono sempre stata un po’ secchiona. Quando avevo sette anni, i miei genitori mi regalarono un libro di racconti e mi insegnarono a leggere. Scoprii così quante meraviglie possono essere rinchiuse in un libro e la lettura divenne subito il mio passatempo preferito. Anche quando potevo stare fuori a giocare con mio fratello e i miei amici, preferivo cercare qualcosa da leggere. I pochi libri che avevamo in casa credo di averli ho imparati a memoria”.

La stessa passione papà Serapio e mamma Julia Rosa l’hanno trasmessa al fratello minore di July, Bili Jesus, che non a caso è beneficiario di una borsa di studio per la scuola secondaria nell’ambito del Progetto Becas. “I miei genitori non hanno potuto studiare e proprio per questo tengono tantissimo all’istruzione dei loro figli. Papà fa l’aiuto muratore, mamma ha un piccolo banco per la vendita di dolci e frutta davanti a casa nostra. In due guadagnano meno di 400 euro al mese, per la mia università ne servono 1.200 all’anno: senza l’aiuto del Cesvitem non avrei potuto nemmeno sognare di iscrivermi”.

“A chi vorrà aiutarmi dall’Italia - conclude July - prometto tutto il mio impegno. Il vostro sostegno può davvero cambiare la mia vita, la vita della mia famiglia, la vita della mia comunità. Già solo la possibilità di frequentare i corsi, confrontarmi con i miei compagni e con i professori, mi sta rendendo una persona migliore, più sicura di sé. Ho capito che anche la figlia di un muratore nata e cresciuta a La Esperanza può dare un contributo per costruire un futuro migliore per tutti”.

Il costo annuale della borsa di studio di July è pari a 1.200 euro. Contributi, anche parziali, possono essere versati sui conti corrente intestati al Cesvitem (per gli estremi vedere il link nel box Approfondimenti) indicando nella causale “Fondo Borse Futuro - BU029”.

Notizia del 15/10/2017


Ultime notizie