Ultime notizie

MammArt, quando le mamme diventano Wonderwoman

Domenica 14 maggio torna l'iniziativa promossa dall'Istituto comprensivo Gabrieli di Mirano in collaborazione con il Cesvitem: un ponte di solidarietà tra mamme italiane e peruviane a sostegno del Progetto Cuaderno y Comida.

Torna la festa della mamma, torna MammArt. Dopo la positiva esperienza dello scorso anno, domenica 14 maggio si ripeterà l’originale collaborazione tra il Cesvitem e l’Istituto comprensivo Gabrielli di Mirano (VE). Un orginale open day che dalle 15 alle 18 animerà gli spazi esterni della scuola media Da Vinci e che vedrà le mamme degli alunni esporre i frutti dei loro hobby e passioni: artigianato, poesia, canto, cucina e chi più ne ha più ne metta. Un festa di colori che anche quest’anno creerà un ponte di solidarietà in grado di scavalcare l’oceano, unendo le mamme italiane con le mamme peruviane coinvolte nei progetti del Cesvitem. Durante la giornata saranno infatti raccolte offerte a favore del Progetto Cuaderno y Comida, in sostegno alla lotta che nei quartieri più poveri di Trujillo vede impegnate ogni giorno centinaia di mamme, in difesa del diritto all’istruzione e al cibo dei loro figli. Mamme coraggiose, mamme “wonderwoman”, come campeggia nella locandina di MammArt.

Il Progetto Cuaderno y Comida era stato appoggiato anche dalla prima edizione dell’open day. Quest’anno sarà possibile vedere le immagini dei primi lavori realizzati negli ultimi mesi, che hanno permesso di riabilitare le sedi di tre Clubes de madres di Trujillo. Si tratta del Sagrado Corazon de Maria, il Tumi de Oro e il Santa Maria 2, dove sono state ristrutturati i locali delle cucine che ogni giorno sfornano decine di pasti per i bambini coinvolti nei progetti del Cesvitem. 

L’evento del 14 maggio rappresenta il punto d’arrivo di un percorso di educazione alla cittadinanza globale che, tra marzo e aprile, ha coinvolto ben 317 alunni. Tra le sedi di Mirano e Scaltenigo, infatti, sono stati realizzati in collaborazione con il Cesvitem quattordici laboratori con altrettante classi. Attraverso, foto, video e giochi di ruolo, i ragazzi sono stati accompagnati in una riflessione sulle grandi sfide poste dalla globalizzazione in tema di diritti fondamentali (istruzione, acqua e cibo) e di sviluppo sostenibile. Un importante passaggio per crescere come cittadini del mondo e per capire come, nel mondo globalizzato di oggi, le conseguenze delle nostre scelte finiscano per influenzare, in positivo ed in negativo, il destino di comunità che vivono anche a migliaia di chilometri da noi.

La giornata di MammArt sarà animata dalla cantante Fulvia Pin, dal coro dei genitori e del perconale dell'Istituto Gabrieli e dai Contastorie, il gruppo dei lettori volontari della biblioteca di Mirano.

Notizia del 09/05/2017


Ultime notizie