Ultime notizie

Cesvitem Perù in festa: si è laureato Jorge!

Il 2014 è stato un anno splendido per la nostra sede a Trujillo: dopo la laurea in Fisica conseguita da Katharine a gennaio, arriva quella in Economia aziendale di Jorge. Tutto merito di due famiglie numerose: la sua e quella senza confini del Cesvitem.

Peccato che stia per finire. Perché questo 2014, per il Cesvitem Perù, è stato un anno davvero speciale, dall’inizio alla fine.  Il 31 gennaio è stata festa grande per la laurea in Fisica di Katharine. E il 3 dicembre abbiamo replicato con la laurea in Economia aziendale di Jorge Jesus Gonzales Angulo, conseguita all’Universidad Cesar Vallejo. Una doppia, grande soddisfazione, sia per questi ragazzi e le loro famiglie, sia ovviamente per la grande famiglia del Cesvitem.

“Lo so che può sembrare banale - racconta Jorge da Trujillo - ma per me è davvero un sogno che si realizza. Mai avrei pensato di arrivare a questo traguardo. Sono il più piccolo di sei fratelli e sono sempre stato un po’ scapestrato. Mi piaceva andare a scuola, ma non studiare. Devo tutto a mia mamma, che mi ha sempre ripetuto fino allo sfinimento che dovevo impegnarmi, che se non studiavo da grande me ne sarei pentito. Aveva perfettamente ragione. E vedere la felicità nei suoi occhi e in quelli di mio papà mi ripaga davvero di tutti i sacrifici fatti: oggi per me inizia una nuova bellissima avventura”. D’altronde Jorge lo dice a chiare lettere: “La mia famiglia è la cosa più importante della mia vita. Se sono la persona che sono, lo devo tutto ai miei genitori e ai miei fratelli. Penso per esempio a mia sorella Jenny, che gestisce una piccola copisteria proprio di fronte all’ingresso dell’università. Negli ultimi anni mi ha dato la possibilità di lavorare da lei e di guadagnare quello che serviva per integrare la borsa di studio garantita dal Cesvitem. E poi mi ha dato una mano per la mia tesi in Marketing, permettendomi di effettuare uno studio per migliorare la gestione della sua attività”.

Adesso Jorge sogna di mettersi in proprio e di aprire una propria attività. “Devo ancora scegliere in quale settore mettermi alla prova, ma mi sento pronto a cogliere la sfida: grazie al Cesvitem e ai padrini che in questi anni mi hanno sostenuto dall’Italia, adesso ho mano tutte le carte giuste. Sono abituato ad una famiglia numerosa, ma quella che mi ha aiutato in tutti questi anni è davvero senza confini. Il signor Nino, che mi ha aiutato prima con il Progetto Pininos e poi con Becas fino all’inizio dell’università, è per me un secondo padre. A lui devo tutto dei miei successi scolastici, mi ha aiutato a prendere la strada giusta. Mi ha preso per mano quando avevo solo sei anni e ancor oggi che ne ho 24 non c’è anno che non si ricordi di inviarmi un regalo per il mio compleanno. E poi il signor Giorgio e i suoi amici, che mi hanno aiutato a completare l’università. Davvero non passa giorno senza che io ringrazi Dio per aver messo queste persone sulla mia strada”.

“Siamo ovviamente felici per il traguardo raggiunto da Jorge - sottolinea il rappresentante del Cesvitem Perù Attilio Salviato -, sia per lui che per noi, in quanto riempie ancora più di senso il nostro lavoro basato sul sostegno a distanza. È la dimostrazione che stiamo lavorando nella giusta direzione, che anche bambini nati e cresciuti in condizioni difficili, se aiutati in modo corretto, possono farsi strada nella vita”. Per questo Attilio lancia un appello per il Fondo Becas, che raccoglie contributi proprio a favore degli studenti universitari seguiti dal Cesvitem Perù. “Nel prossimo anno accademico avremo ben dieci ragazzi da sostenere: una bella sfida, anche dal punto di vista economico. Ma la raccogliamo con l’entusiasmo, nella convinzione che attraverso loro passi la speranza di un futuro migliore”.

Notizia del 19/12/2014


Ultime notizie