Ultime notizie

Il sostegno a distanza sempre più in chiaro

Sito, spot, logo: prosegue con una campagna di comunicazione a livello nazionale il grande impegno dell'Agenzia per le Onlus per la promozione del sostegno a distanza in Italia

Prima il sito internet. Poi lo spot istituzionale. E domani il logo dedicato. Prosegue il grande investimento, politico e culturale, messo in campo dall’Agenzia per le Onlus per promuovere il sostegno a distanza in Italia. Dopo la pubblicazione delle Linee guida per il Sad e la creazione dell’Elenco delle organizzazioni Sad, negli ultimi mesi è stata messa a punto una importante campagna di comunicazione, culminata tra dicembre e gennaio nella trasmissione di uno spot sui canali Rai e sui principali network radiofonici. Lo slogan scelto (“Cresce meglio lui, cresci meglio tu”) sottolinea una volta di più il valore aggiunto di questa particolare forma di solidarietà, che non si esaurisce in un semplice contributo economico, ma porta alla nascita di vere e proprie relazioni, di un ponte di conoscenza tra il Nord e il Sud del mondo.

L’iniziativa, promossa in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, è finalizzata sia a sensibilizzare e promuovere l’adesione a progetti di sostegno a distanza, sia a informare i cittadini sull’opportunità di avere maggiori informazioni e garanzie sull’operatore che intende finanziare, attraverso la possibilità di verificare, attraverso il sito ilsostegnoadistanza.it, le organizzazioni che hanno aderito alle Linee guida.

“Sottolineiamo con piacere - afferma il presidente del Cesvitem Simone Naletto - l’impegno profuso da un’importante organismo come l’Agenzia per le Onlus per la regolamentazione e la promozione del sostegno a distanza nel nostro paese. La portata nazionale della campagna di comunicazione non può che portare giovamento a tutte le associazioni impegnate, con passione e professionalità, in questo settore. Come singola associazione siamo stati tra i primi sia ad aderire alle Linee guida, sia ad essere inseriti nell’Elenco ufficiale delle organizzazioni Sad: per questo operiamo garantendo ai sostenitori ed ai beneficiari trasparenza e qualità nei progetti, nonché informazioni chiare e complete sul contributo versato a sostegno dei bambini e delle loro comunità di appartenenza”.  

E a breve le organizzazioni inserite nell’Elenco avranno a disposizione anche un marchio che potranno apporre sui materiali informativi e sulla loro carta intestata. “Un altro elemento per evidenziare la trasparenza di questa forma di solidarietà - sottolinea Marida Bolognesi, consigliere dell’Agenzia per le Onlus responsabile del progetto Sad -. Il nostro obiettivo è ora quello di intercettare i ragazzi delle scuole e raggiungere il contesto educativo, per divulgare una forma di solidarietà che tanto restituisce al donatore in termini di conoscenza, intercultura, responsabilità sociale”.

Notizia del 25/01/2011


Ultime notizie